Associazione delle famiglie - Treviso

Testimoni Privilegiati

Mercoledì 27 Dicembre 2006 00:31

 Progetto formativo per “TESTIMONI PRIVILEGIATI”

Con il direttivo Afi è stato deciso di dare avvio al progetto presentato e finanziato dal Centro di Servizio per il Volontariato. E’ un corso di formazione rivolto in primis ai referenti locali Afi e a soci, o coppie impegnate nell’area della famiglia però interessate a fare un percorso teso ad acquisire un nuovo livello culturale sulla famiglia e sulla famiglia soggetto e capitale sociale relazionale” per  promuovere l’associazionismo delle famiglie.

Gli obiettivi

Obiettivo principale dell’associazione è quello di formare degli animatori, dei “testimoni privilegiati“ cioè una rete di persone preparate e qualificate, che sappiano parlare e sostenere con motivazioni il valore del matrimonio e della famiglia. Giovanni Paolo II nella Familiaris Consortio ha scritto che: “il futuro dell’uomo e della società dipende dalla famiglia” per questo le famiglie che hanno a cuore questo grande dono e valore da testimoniare e difendere devono in primis essere impegnate a difenderlo.

Sarà un corso di formazione non solo per acquisire conoscenze sulla materia, ma anche strumenti e abilità sul come fare-operare, come reperire dati e interpretarli per imparare a leggere la realtà, non solo attraverso l’ascolto, ma con il dialogo-confronto con le realtà familiari, sociali e istituzionali del territorio.

Non è più possibile pensare di proporre politiche per la famiglia senza il coinvolgimento e l’apporto diretto e partecipativo delle famiglie.

Le persone che formeremo, saranno il punto di riferimento, il braccio operativo per attivare a livello locale ulteriori momenti di formazione e azioni (consulta, punto famiglia…) che possano dare visibilità e concretezza all’idea di associazionismo familiare, ma soprattutto  per passare dalla teoria alla pratica, avviando anche in forma sperimentale, micro-progetti e iniziative di politiche familiari.

Chiediamo perciò alle persone che si renderanno disponibili per questa prima iniziativa, di fare una scelta prioritaria come tempo e come impegno a favore dell’AFI, non è pensabile proporre di conciliare i tempi della famiglia per aiutarla a realizzarsi di più e ad uscire allo scoperto per mostrarsi realmente come “risorsa” in quanto soggetto sociale, e poi andare ad aumentare i suoi impegni.

Nel corso inizialmente lavoreremo per acquisire conoscenze su:

  • Che cosa è realmente la famiglia, definita cellula fondamentale della società, essa non è un problema , ma una risorsa importante per la società
  • Perché la famiglia è definita un soggetto sociale e produce attraverso le sue relazioni un capitale relazionale importantissimo.
  • L’importanza dell’associazionismo familiare, quale benessere produce per le famiglie e per la società.

Le ipotesi del corso

Ci siamo incontrati con le persone interessate per individuare una ipotesi di percorso formativo così abbozzato, il corso:

1        sarà strutturato su 3 giornate di domenica il 5 marzo, il 2 aprile e il 1° maggio 2006

2        le disponibilità logistiche che abbiamo reperito sono: i locali di Casa Toniolo per domenica 5 marzo e i locali del seminario per le altre due giornate.

3        il corso si svolgerà nell’arco della intera giornata con relazioni tematiche e lavori di gruppo.