Associazione delle famiglie - Treviso

Formazione volontari

 Mercoledì 29 Dicembre 2010
 
FORMAZIONE DI VOLONTARI COME MOTIVATORI ED ATTIVATORI DI RETE (relazioni) E DELL’ASSOCIAZIONISMO FAMIGLIARE
 
La tendenza delle famiglie di privilegiare la dimensione privata rispetto a quella di comunità è uno dei fattori riconosciuti anche dagli studiosi che indebolisce oggi le famiglie italiane in due sensi: il primo riguarda la difficoltà che hanno le famiglie a conoscere e utilizzare positivamente le risorse espresse dal territorio, il secondo che riguarda l'isolamento sociale in cui spesso si trovano e che rende più difficile il superamento anche delle normali e quotidiane fatiche famigliari.In questo panorama il volontario costituisce l'elemento base della rete che si concretizza nelle relazioni che esso stesso riesce ad intessere; conseguentemente la qualità della rete è direttamente influenzata dalla qualità delle relazioni che i volontari attivano e mantengono vive.
 
Argomenti:

 Primo incontro:

    il lavoro di rete e di comunità: principi, orientamenti, approcci e metodologie per favorire e sviluppare forme di condivisione, partecipazione e corresponsabilità (cooperazione e sussidiarietà)

Secondo incontro:

    il ruolo di motivatore e facilitatore di processi relazionali all'interno di ambiti vitali complessi- quali competenze e d atteggiamenti possono essere maggiormente adeguati ed efficaci nel favorire la nascita e l'accompagnamento di gruppi di persone accomunate da bisogni comuni.

Terzo incontro:

    sviluppo di competenze relative all'ascolto e comunicazione i principi ed i canali della comunicazione; l'ascolto attivo. La metodologia utilizzata prevede un approccio esperienziale che favorisca la costruzione delle conoscenze e lo sviluppo della consapevolezza rispetto ad alcune competenze comunicative di base.

Quarto incontro:

    Costruzione condivisa di un documento di sintesi contenente linee guida ed attenzioni, bilancio del percorso e considerazioni conclusive

 Date:

 23 febbraio, 2 marzo e 23 marzo, dalle 20.30 alle 22.30 sabato 12 marzo dalle 09.00 alle 12.30

Chiediamo cortesemente alle persone interessate di far pervenire la loro adesione entro i primi di febbraio comunicandolo via e mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonando ad Andrea Antonioli 0423-483032